Cos’è e come funziona una Smart TV

Cos’è e come funziona una Smart TV
Tempo di lettura: 4 minuti

Hai sentito parlare molto di Smart TV e vorresti acquistarne uno ma hai ancora dei dubbi sulla reale utilità delle funzioni che offre? Non ti preoccupare, se vuoi posso aiutarti io a capire meglio come funziona una Smart TV.

La tecnologia dei TV è cambiata molto nel corso degli anni: se prima utilizzavi la televisione unicamente per vedere ciò che veniva trasmesso dalle varie emittenti, oggi, grazie agli Smart TV, si possono fare innumerevoli cose che prima non potevamo fare. Molti pensano che sia quasi come avere un computer integrato alla televisione stessa.

Innanzitutto, la Smart TV per funzionare al meglio deve essere connessa a Internet e avere accesso ai contenuti disponibili online.

Indice

Che cos’è e come funziona una Smart TV

Come ti ho anticipato nell’introduzione, una Smart TV è sostanzialmente una tv che si può collegare a Internet. Inizialmente i primi modelli prevedevano la connessione alla rete tramite cavo di rete e veniva venduto separatamente un accessorio (una chiavetta USB) che ti dava la possibilità di collegare la televisione al wifi di casa. Oggi invece tutti i televisori in commercio possiedo il wifi integrato, per cui una volta collegati basterà mettere la password della propria rete Wi-Fi.

Come dicevo in precedenza per molti è come avere un computer dentro il televisore, perché esistono dei veri e propri sistemi operativi all’interno delle Smart TV (alcune hanno Android, proprio come negli smartphone o tablet) e potrai scaricare applicazioni come Netflix o Youtube.

Come scegliere una Smart TV

Molto bene, adesso che hai capito le potenzialià di una Smart TV, ti piacerebbe comprarne uno, ma non sai da che parte cominciare per prendere una decisione? Ecco qualche consiglio:

Dimensione e risoluzione della televisione

Prima di tutto non dimenticarti che devi prendere in considerazione la misura della tua nuova televisione e anche la risoluzione del pannello. Per quanto riguarda la dimensione se hai lo spazio puoi prendere una tv molto grande, non avrai problemi alla vista. È solo questione di gusti personali ed ingombri. I modelli migliori solitamente si trovano solo su tv grandi, dai 50 pollici in su. Tuttavia esistono molti modelli ottimi anche sotto queste dimensioni. Di seguito potrai farti un’idea dei prezzi.


Differenza tra TV a LED e TV OLED

Se hai visto dei termini come OLED o LED e non ne conosci il significato, non ti preoccupare: questi termini indicano le tecnologie con cui sono stati costruiti i pannelli dei vari modelli di televisori. Di seguito una breve spiegazione.

  • Plasma: prima non l’ho menzionato perchè ormai non è più in produzione, ma è doveroso dire che con questa tecnologia sono stati costruiti i primi televisori a schermo piatto di grandi dimensioni, che funzionavano proprio con un gas all’interno, il plasma.
  • LED: è l’evoluzione dei vecchi televisori LCD, si differenziano da questi ultimi per il tipo di retroilluminazione, caratterizzata dalla presenza di LED, che garantiscono un’immagine di alta qualità, con poco utilizzo energetico e grazie all’utilizzo di questa tecnologia i TV sono ancora più sottili rispetto al passato.
  • OLED: quest’ultimo tipo è l’evoluzione della tecnologia a LED; i pannelli sono ottimizzati per il risparmio energetico combinato alla massima qualità di immagine grazie alla creazione del vero nero all’interno di un tv a schermo piatto, garantendo una qualità d’immagine nettamente superiore alla tecnologia LED. Per ora si trovano schermi solo dai 55 pollici in su.
  • Display curvo: sicuramente ti sarà capitato di vedere dei televisori leggermente incurvati. Questo tipo di display fa sembrare il televisore più grande di quello che è in realtà e rimanendo posizionati frontalmente nel centro si può godere al meglio la vista di un film o di una partita, perchè ci si sente coinvolti in ciò che guardiamo.

Altre caratteristiche utili

Ecco le caratteristiche più rilevanti che ti potrebbero interessare quando stai scegliendo un nuovo televisore:

  • HDR: diversi modelli di fascia prezzo alta supportano questo tipo di tecnologia. Grazie a questa potrai visualizzare più sfumature di ombre e luci rispetto alle TV che non hanno questa funzione.
  • Ingressi: non è da sottovalutare il comparto degli ingressi e uscite presenti nel retro. Grazie a queste potrai collegare vari dispositivi, come decoder esterni, cuffie, dolby surround (se vuoi sapere come collegare una soundbar leggi questo articolo). Le porte di collegamento con altri dispositivi sono: HDMI (collegamento audio/video in alta definizione – HD); USB (per il collegamento di Hard Disk, chiavette per vedere filmati o sentire musica oppure per collegare una tastiera senza fili); Ottico (per il collegamento di una soundbar.
  • Consumo energetico: se sei abituato ad accendere la tv anche solo per avere compagnia in casa e non guardarla neanche, per cui prevedi di tenerla accesa diverse ore, non sottovalutare il consumo. Questo dato lo puoi trovare nella specifiche dei televisori e solitamente viene applicato un adesivo dalla casa produttrice, dove viene espressa la classe energetica e il consumo medio annuo.
  • DLNA e Miracast: se hai già letto il mio articolo dove spiego come collegare uno smartphone alla TV, sai che per effettuare quest’operazione senza utilizzare cavi, lo Smart TV deve supportare almeno uno di questi due protocolli. In particolar modo grazie al DLNA puoi accedere ai file condivisi nella tua rete domestica su PC o NAS.

Sistemi operativi per Smart TV

Come ti ho detto all’inizio, la Smart TV la puoi considerare come se fosse un computer. Per cui come nei computer, per far funzionare il tutto serve un sistema operativo. Non tutti i televisori hanno lo stesso sistema operativo, questo dipende da produttore del televisore. Ecco un elenco dei sistemi che puoi trovare attualmente:

  • Android TV: proprio come negli smartphone o nei tablet, questo sistema lo puoi trovare in alcuni televisori. Sui televisori che lo possiedono puoi scaricare le app dal Google Play Store e ricevere così anche gli aggiornamenti. Inoltre è anche presente il protocollo Google Cast, cioè hai le stesse funzionalità che avresti acquistando il dispositivo Google Chromecast. Confrontando questo sistema agli altri, è sicuramente il più completo, flessibile e personalizzabile.
  • Samsung Smart Hub: troverai questo sistema ovviamente sui TV Samsung: è ricco di funzionalità ed è comunque molto completo, essendo Samsung uno dei maggiori produttori di televisori e pannelli in generale, hanno sempre un occhio di riguardo alle funzionalità software. Sono pienamente compatibili con i loro smartphone, ma anche con smartphone e tablet di altri produttori.
  • Tizen: sistema basato su Linux presente su alcuni televisori Samsung. Piattaforma completa e store molto ricco di contenuti
  • WebOS: ultimo nella lista ma non meno importate. WebOS è uno dei sistemi più completi. Ha uno store ricco di app, molto comodo da utilizzare con il telecomando.

Trasformare la tua TV in Smart TV

Dopo tutto quello che ti ho spiegato ti piacerebbe comprare uno Smart TV, ma in questo momento non te la senti di cambiare televisione per vari motivi. Allora ti potrà sicuramente interessare sapere che è possibile trasformare la tua attuale televisione in una Smart TV, spendendo abbastanza poco. I dispositivi che ti possono interessare sono sicuramente la Google Chromecast oppure un Android TV Box.

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *