Madia, un mobile simbolo del soggiorno moderno

Madia, un mobile simbolo del soggiorno moderno
Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si parla del soggiorno moderno, esistono mobili capaci di raccontare al primo sguardo l’essenza di questo ambiente. In questo elenco è possibile chiamare in causa la madia. L’elemento d’arredo appena nominato è arrivato nelle nostre case da tempi remoti. Si tratta, infatti, di un mobile tipico delle antiche case di campagna, dove veniva utilizzato per diversi scopi. Lo si poteva vedere impiegato per ospitare il corredo, ma anche come base d’appoggio per la preparazione del pane.

Nel corso del tempo, le sue peculiarità sono cambiate notevolmente. Scopriamo, nelle prossime righe di questo articolo, il ruolo che, nel soggiorno moderno, contraddistingue questo mobile.

Madia moderna: che caratteristiche ha?

Quando si parla della madia moderna, si inquadra un mobile che può avere diverse caratteristiche. Come si può riscontrare dando un’occhiata alle proposte del sito www.zuccamobili.com uno dei più apprezzati e-commerce di arredamento, si possono trovare madie in legno, così come elementi realizzati in resina. Per quanto riguarda gli spazi, si va dalle madie caratterizzate dalla presenza di sole ante fino a quelle che, invece, presentano anche cassetti.

Quello che rende speciale l’elemento d’arredo a cui stiamo dedicando queste righe è però la sua funzione. Per essere precisi, bisognerebbe utilizzare il plurale. La madia, infatti, nel soggiorno moderno assolve diversi scopi. Da un lato può essere utilizzata per ospitare quello che non trova posto sulle mensole – p.e. libri particolarmente rari e delicati, ma anche il servizio di bicchieri buono – dall’altro, invece, ha un piano d’appoggio che può ospitare vasi di fiori, ma anche soprammobili o il classico svuotatasche.

Come valorizzare al massimo la madia

A questo punto, è naturale chiedersi quali siano i consigli per valorizzare al massimo la madia nel soggiorno moderno. Innanzitutto, vanno studiate le sue proporzioni, in modo da sceglierla di un’altezza e di una larghezza che non risultino né eccessive, né troppo piccole rispetto alle dimensioni del resto degli elementi d’arredo. L’armonia, soprattutto in un contesto come quello del soggiorno moderno, notoriamente contraddistinto da pochi elementi, ha un ruolo chiave.

Inoltre, è quanto mai importante sceglierla con finiture che si abbinino ad altri elementi presenti nella stanza. Qualche esempio? Si può scegliere una madia caratterizzata dalla presenza di maniglie abbinate con il colore del piano del tavolo. Nel soggiorno moderno/minimal sono infatti questi i dettagli che fanno la differenza.

Inoltre, conta tantissimo anche la collocazione. Dove è meglio metterla? Una buona idea prevede il focus sulla parete perpendicolare all’ingresso. La scelta appena citata è perfetta nei casi in cui sulla madia si posiziona lo svuotatasche.

Alla madia può essere dedicata anche una parete specifica vicino all’area relax. In questo frangente, ci si può sbizzarrire e, per esempio, sistemare anche una pianta o appendere al muro un paio di quadri o stampe. Per preservare l’armonia sopra citata, un consiglio utile prevede il fatto di fare attenzione a posizionarli alla stessa altezza. Un’altra idea meravigliosa è lo specchio, possibilmente senza cornice (che deve essere perfettamente centrato).

Madia o credenza?

Sono numerosi gli aspetti da considerare quando si parla del ruolo della madia. C’è chi si interroga, per esempio, su cosa sia meglio tra questo elemento d’arredo e la credenza. Se si ha un soggiorno caratterizzato da un mood fortemente orientato al minimal, la credenza andrebbe evitata. Il problema è che è oggettivamente comoda! Se proprio non si riesce a rinunciare alla sua presenza, una buona idea può essere quella di collocarla in corridoio. Ancora meglio è la cucina. In questo ambiente, è infatti possibile sistemare anche credenze vecchie leggermente riadattate. Un esempio? La credenza della nonna adeguatamente carteggiata e dipinta di bianco, un colore che sta bene con tutto, può tranquillamente trovare posto anche in una cucina dal mood moderno. Provare per credere!

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *