Come viaggiare in modo sicuro negli USA con l’ESTA

Come viaggiare in modo sicuro negli USA con l’ESTA
Tempo di lettura: 3 minuti

Avete deciso di organizzare un viaggio negli Stati Uniti e avete già prenotato il volo e l’hotel, ma ricordate la cosa più importante, ottenere l’ESTA. Ovvero il Sistema di Autorizzazione Elettronica o visto obbligatorio che vi permetterà di entrare negli USA. Infatti oltre al passaporto, il biglietto aereo e a tutto il necessario per affrontare il viaggio, tutti i cittadini italiani devono compilare il modulo ESTA e quindi ottenere il visto. Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Cos’è l’ESTA

Come abbiamo anticipato l’ESTA è il visto obbligatorio necessario per l’ingresso negli States e deve essere richiesto tramite l’apposito modulo online. Tenete presente però che la decisione finale, e quindi il conseguimento dell’autorizzazione, spetta ai funzionari della dogana e agli ufficiali di frontiera. Solo loro infatti, nel momento in cui arriverete nel Paese, prenderanno la decisione finale. In ogni caso ricordate di inoltrare la domanda per l’ESTA almeno 72 ore prima del vostro ingresso negli USA. Questo per aumentare le probabilità di ottenere l’autorizzazione ed evitare di far saltare il viaggio.

In sostanza l’ESTA, oltre ad essere un importante documento per chiunque voglia accedere agli USA, rappresenta anche una sicurezza per tutti i turisti che visitano il Paese. Come abbiamo anticipato si tratta di un visto obbligatorio per tutti i cittadini aderenti al Visa Waiver Program, e perciò anche tutti i cittadini italiani. Proprio per questo motivo non sarà necessario richiedere un visto turistico, evitando così moltissima burocrazia, ma basterà l’ESTA.

Procedura, tempi e costi

Ora che abbiamo più chiaro cos’è l’ESTA vediamo di capire meglio cosa bisogna fare per ottenere il permesso di viaggio. La procedura è abbastanza semplice visto che basta collegarsi al sito e compilare il modulo, almeno 72 ore prima del viaggio.

Per quanto riguarda i costi saranno necessari 14,00$ ed il modulo ha una validità di due anni. In generale è possibile pagare con PayPal o con uno dei seguenti circuiti per carte di credito:

  • MasterCard
  • Visa
  • American Express
  • Discover (JCB, Diners Club). 

Ricordate che non vengono accettati i bonifici bancari.

Anche la procedura di per sé è abbastanza semplice e richiederà solo qualche minuto, soprattutto se siete in possesso del passaporto elettronico. E’ anche possibile scansionare il proprio passaporto tramite il sito ESTA ufficiale, in modo che tutti i dati del documento vengano automaticamente inseriti nei campi attinenti. Se invece state facendo l’ESTA per voi e la vostra famiglia (ad esempio un nucleo di 4 persone), tenete presente che impiegherete circa un’ora a finalizzare la pratica. Dovrete infatti:

  • inserire tutti i dati dei partecipanti
  • e ricontrollare tutte le informazioni

Quanto dura l’ESTA

Come abbiamo anticipato la durata dell’ESTA è di due anni, ma se durante questo periodo riceverete un altro passaporto, dovrete presentare una nuova domanda seguendo la stessa procedura. E ovviamente dovrete pagare nuovamente i 14,00 $.

Perché venga concessa l’ESTA ciascun soggiorno dovrà durare d’obbligo almeno 90 giorni. Nel caso in cui superiate questo periodo, anche solo di un giorno, è altamente probabile che le future richieste di visti ed ESTA saranno rifiutate. Se invece sapete che il vostro soggiorno negli USA durerà più di tre mesi è meglio fare richiesta per un visto tradizionale di tipo B2, reperibile presso un’Ambasciata o un Consolato in Italia.

I 3 esiti ESTA

Dopo che avrete fatto richiesta sul sito ufficiale dell’ESTA verrà generata una delle seguenti risposte in base alle quali potrete capire come comportarvi:

  1. Autorizzazione approvata – siete stati autorizzati a viaggiare negli USA
  2. Viaggio non autorizzato – non siete stati autorizzati e quindi dovrete richiedere un visto di viaggio cartaceo presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti
  3. Autorizzazione in sospeso – è richiesto più tempo del dovuto per prendere una decisione

Nel secondo caso non sarà possibile richiedere un rimborso per i 14,00$ che avete speso, ma se volete ancora compiere questo viaggio vi basterà richiedere un visto tradizionale.

In ogni caso l’ESTA rifiutato non significa che una richiesta di visto tradizionale venga anch’essa rifiutata. Soprattutto se l’esito negativo è dovuto:

  • al passaporto non elettronico o biometrico
  • alla durata del viaggio
  • o allo scopo del viaggio

Proprio per questo motivo è consigliabile richiedere l’ESTA prima di prenotare il viaggio, nel caso in cui l’autorizzazione di viaggio venga negata. Anche se il modulo online richiede di indicare la compagnia aerea, il numero di volo e l’hotel dove alloggerai negli Stati Uniti, queste informazioni sono facoltative e non impediranno l’elaborazione della domanda.

Se arrivo negli Stati Uniti senza ESTA?

I viaggiatori che non sono registrati rischiano di essere trattenuti o addirittura rispediti a casa. Infine ricordate che negli Stati Uniti le cure mediche per una semplice infezione o una frattura di un arto possono costare migliaia di Euro. Per questo è sempre meglio munirsi di un’assicurazione di viaggio e di un visto ESTA per essere totalmente tranquilli.

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *