Come scegliere un buon monopattino elettrico

Come scegliere un buon monopattino elettrico
Tempo di lettura: 4 minuti

In questo ultimo periodo abbiamo assistito al diffondersi della mobilità sostenibile ed è quindi fondamentale capire come scegliere un buon monopattino elettrico. Bisogna dire che fino a poco tempo fa si considerava il monopattino elettrico come una sorta di giocattolo. Questa concezione ormai è superata e monopattini elettrici e hoverboard si sono trasformati in un comune mezzo di trasporto. Questi mezzi sono un’ottima alternativa all’automobile dal momento che sono comodi, economici e facili da guidare.

Quindi se siete in cerca di un monopattino elettrico siete capitati nel posto giusto e adesso vedremo come scegliere un buon monopattino elettrico.

Cosa sono

Per prima cosa vediamo di capire cosa sono i monopattini elettrici. Si tratta di veicoli a due o tre ruote azionate da un motore elettrico che è alimentato da una batteria ricaricabile. E’ possibile ricaricare la batteria tramite un caricabatterie ad una normale presa di corrente a muro. Proprio come quella che usate a casa o in ufficio per ricaricare il vostro PC. La velocità di questi dispositivi possono variare:

  • da un minimo di 12 km/h
  • ad un massimo di 36 km/h

Molto spesso la velocità massima può essere limitata a 32 km/h e possono percorrere fino a 30 chilometri, anche con una sola ricarica. Come possiamo immaginare ci sono molti fattori che incidono sulla velocità, ad esempio:

  • peso del guidatore
  • potenza
  • pressione dei pneumatici
  • inclinazione
  • terreno

Per quanto riguarda il design, sia monopattini elettrici che hoverboard, sono abbastanza semplici e molti modelli non richiedono la patente di guida o l’assicurazione. Anche se ovviamente è sempre meglio averli.

Inoltre con l’avanzamento della tecnologia di ricarica, della capacità della batteria e dell’efficienza dei motori, questi monopattini diventano sempre più accattivanti. Se volete avere un’idea ben precisa su come scegliere un buon monopattino elettrico potete andare su Pensieri di Strada, in ogni caso cosa prendere in considerazione.

Perché scegliere un monopattino elettrico

Quando ci troviamo a dover scegliere un monopattino elettrico dobbiamo fare i conti col fatto che non ne esiste uno migliore in assoluto. Ma non disperatevi perché, nel vasto panorama di modelli di monopattini elettrici, sicuramente c’è quello che fa per voi. Infatti ognuno di noi ha il suo stile e c’è chi preferisce muoversi stando in piedi o seduto. O ancora chi ha la necessità di un monopattino portatile e maneggevole, o preferisce prestazioni superiori.

Come possiamo immaginare, con tutti questi aspetti, è praticamente impossibile aver un monopattino adatto a tutti quanti. Proprio per questo motivo ne esistono diverse tipologie, in generale però ci sono alcuni fattori chiave da tenere a mente. Vediamo quali sono.

Stile di guida

Come anticipato prima esistono molte tipologie di monopattini elettrici e in generale potremmo individuare questi fattori:

  • Praticità e peso
  • Possibilità di essere ripiegati
  • Robustezza
  • Presenza della sella

La caratteristica che rende un monopattino elettrico diverso da un normale monopattino è il telaio step-through. In pratica significa che può essere guidato con entrambi i piedi sulla pedana. Ma anche qui ci sono delle differenze da fare. Se cercate qualcosa di leggero e portatile potete scegliere tra alcuni monopattini pieghevoli più leggeri. Se invece siete alla ricerca di una guida più robusta, potete optare per monopattini più robusti dotati di un motore più potente, sospensioni migliori e pneumatici più grandi.

In generale per poter scegliere un buon monopattino elettrico dovete assicurarvi che sia in grado di affrontare terreni difficili e sono dotati di fari e pneumatici come per le motociclette. Alcuni monopattini vengono prodotti anche con il sedile, che però è opzionale.

Velocità e autonomia

Molti fattori possono ridurre la portata e la velocità del monopattino elettrico. Alcuni di questi sono il peso di chi guida il mezzo, la pendenza della strada e addirittura la temperatura esterna. Per questo generalmente gli sviluppatori indicano un numero, quello della portata della batteria, ma prendetelo come stima ottimistica.

La velocità invece può essere un problema, soprattutto dal momento che sono presenti delle normative che impongono dei limiti, come per qualsiasi altro mezzo di trasporto. Va ricordato ce esistono alcuni tipi di monopattino elettrico abbastanza veloci da poter circolare anche in strada, però è sempre meglio moderare la velocità e spostarsi su marciapiedi e piste ciclabili.

Come scegliere il monopattino giusto

Dopo aver preso in considerazione tutte le specifiche di questi mezzi di trasporto e come scegliere un buon monopattino elettrico. C’è da dire che in questo momento i monopattini sta avendo una vera e propria ascesa vista la necessità di ridurre l’utilizzo dei combustibili fossili. Inoltre è facile immaginare i monopattini elettrici come il futuro della mobilità urbana. Vediamo alcuni dei vantaggi che potrete ottenere scegliendo uno di questi dispositivi:

  • Veloci – i monopattini elettrici vi permetteranno di ridurre i tempi di viaggio, soprattutto se dovete percorrere brevi distanze. Non dovrete più preoccuparvi di dove vivete e se decidete di uscire durante l’ora di punta. Infatti potrete muovervi agilmente nel traffico, o evitare di muovervi dalla stazione all’ufficio.
  • Economici – anche se inizialmente potranno sembrare costosi, poiché i modelli base partono da circa 300 euro, il risparmio sul lungo periodo è garantito. Infatti non dovrete più pensare all’assicurazione dell’auto o al denaro per i rifornimenti di gas o benzina.
  • Riducono il traffico – secondo alcuni studi si stima che, se almeno il 25% degli automobilisti scegliesse un monopattino elettrico, le congestioni di traffico praticamente sparirebbero. Scegliere un monopattino elettrico quindi significa contribuire a trovare una soluzione sostenibile per la mobilità urbana.
  • Versatili – grazie alla vasta scelta di tipologie e varietà di design troverete l’opzione giusta per qualsiasi percorso. Dalle strade in piano alle colline scoscese, senza dimenticare il fuori strada. Se il monopattino elettrico è abbastanza potente potrete andare praticamente ovunque.
  • Ecologici – proprio perché sono alimentati a batteria questi dispositivi non emettono fumi di scarico, le stesse emissioni che causano l’inquinamento atmosferico. Quindi scegliere questi mezzi di trasporto significa non produrre nessun tipo di inquinamento.
  • Convenienti – i monopattini elettrici sono estremamente leggeri e alcuni modelli possono essere ripiegati. Questo rende il trasporto degli stessi monopattini, quando non vengono usati, molto semplice. Inoltre alcuni modelli sono più regolabili di altri e possono quindi adattarsi meglio alle vostre esigenze.
  • Eleganti – potrà sembrare strano ma è proprio così perché, data la concorrenza che si sta formando, alcuni produttori scelgono un design accattivante e nuovo per distinguersi e attirare acquirenti. Perciò non preoccupatevi perché sicuramente esiste il monopattino elettrico che fa per voi.

Conclusioni

Ora che abbiamo chiaro come scegliere un buon monopattino elettrico possiamo affermare che non si tratta più di giocattoli per bambini. Il monopattino elettrico è un mezzo di trasporto comodo e che può vantare moltissimi pregi, soprattutto per la mobilità nelle città. Per questo abbiamo cercato di spiegare come scegliere un buon monopattino elettrico. Perciò se volete avere una panoramica approfondita di questi dispositivi, o avete fatto la scelta giusta e deciso di acquistarne uno, potete rivolgervi a Pensieri di Strada che offre una vasta gamma di soluzioni adatte a tutti i gusti.

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *