0

Momo: il terrificante messaggio di WhatsApp

Ultimamente sembra che le Catene di Sant’Antonio stiano tornando di moda, aggiornandosi ai nuovi sistemi di messaggistica: se prima la loro diffusione era dovuta ai primi SMS , ora si propagano tramite WhatsApp o anche Telegram. In questi giorni è Momo: il terrificante messaggio di WhatsApp a far parlare di se. Ti spiegherò di cosa si tratta e come arginare il problema.

Momo finge di essere una donna mostruosa. Si diffonde contattando gli utenti di WhatsApp e vuole che siano condivise le proprie foto, pena la possibilità di essere perseguitati; ovviamente si tratta di una sciochezza pensata da qualcuno che ha dimestichezza con le catene di Sant’Anotonio e con il famoso film The Ring. Un altro modo in cui è possibile incorrere in Momo sarebbe anche quello di ricevere chiamate o messaggi su Telegram. Non è ancora chiaro cosa potrebbe succedere nel caso si rispondesse alla chiamata in voip, per cui NON RISPONDERE.

Sta diventando virale sui social e può causare problemi specialmente nel caso in cui il dispositivo contatto fosse utilizzato da un minore: potrbbero semplicemente spaventarsi piuttosto che magari prosciugare il credito tentando di chiamare il numero.

Ecco dunque cosa bisogna fare con Momo su WhatsApp:

  • Aprire la conversazione (tranquillo non ti spaventare!)
  • Seleziona i tre puntini di sospensione in alto a destra
  • Seleziona la voce Altro
  • Selezionare la voce Blocca
  • Selezionare infine Segnala e Blocca

In questa semplice maniere non potrai più essere infastidito. Ti segnalo alcuni numeri con i quali sembra che Momo contatti gli utenti:

  • +31 345102539
  • +521 6681734379

Non sembra al momento che l’apparizione di Momo sia legata alla diffusione di virus, malware o altro, ma evitate accuratamente di comporre e chiamare questi numeri, per la sicurezza del vostro credito telefonico.

Tutta la faccenda è arricchita dal messaggio che inviata a a diffondere a propria volta l’immagine stessa, se non si vuole essere colpiti da una maledizione. E’ uno scherzo sicuramente poco originale e anche di cattivo gusto visto che non si sa mai chi può leggere e utilizzare WhatsApp e Telegram: se sei un genitore ti consiglio vivamente di avvisare i tuoi figli per evitare spiacevoli inconvenienti. Bisogna sempre fare molta attenzione ai minori che utilizzano un qualsiasi smartphone, tablet o PC e controllare le loro attività.

Non trovo legittimo ribadire che si tratti solamente di un gioco che fa leva sulla suscettibilità di alcune persone: fortunatamente al momento il messaggio sembra non contenga link a siti malevoli o che introduca virus o malware informatici, ma in questi casi la prudenza non è mai troppa, per cui se per caso vi capitasse di ricevere una telefonata o un messaggio da Momo, eliminate e segnalate immediatamente il contatto.

 

 

Se ti è piaciuti l'articolo metti mi piace e condividi sui Social

guidedalweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.